I RICCIARELLI DI MINA

dolcezze | 17 dicembre 2013 | By

 Ecco la mia ricetta dei Ricciarelli, fatti con le mandorle con la buccia e le mandorle amare ermelline come troviamo nella ricetta originale. Sbollentate, pelate e ridotte in farina, tutta un’altra cosa dalla farina di mandorle che troviamo abitualmente in commercio. I Ricciarelli fatti con questa procedura e linserimento delle mandorle amare faranno aquisire  profumi e aromi eccellenti ai Ricciarelli.
Comunque esistono tante varianti, ogni ricetta ha la sua tipicità dovuta ad ingredienti diversi e preparazioni a volte fin troppo fantasiose.
Ma questi sono i miei deliziosi Ricciarelli…provare per credere!


 
 
Ingredienti per il primo impasto:
 
200 gr di mandorle con la buccia
200 gr di zucchero semolato
30 gr di mandorle amare con la buccia(ermelline)
30 gr di acqua
15 gr di zucchero semolato
1 cucchiaio di farina
la scorza grattugiata d’arancia o limone,facoltativo.
1/2 di vaniglia
 
 
Ingredienti per il secondo impasto:
 
15 g di zucchero a velo
1 chiaro d’uovo
1 pizzico di sale
30 g zucchero a velo per spolverare
 
 
 
 
 Mettere le mandorle in acqua bollente per un minuto, scolarle passarle

sotto l’acqua fredda, spellarle e farle asciugare in forno a 180°C senza
fargli prendere colore, circa 15 minuti.

Quando saranno fredde tritarle
finemente nel frullatore con lo zucchero, riducendo in farina facendo
attenzione che non si riscaldino troppo per non far uscire l’olio.
 
Mettere lo sfarinato di mandorle e zucchero in una ciotola aggiungere 1
cucchiaio di farina, lo
sciroppo ottenuto con 25 g d’acqua e 15 g di
zucchero semolato, i semi della 1/2 bacca di vaniglia e la scorza di
arancia a piacere.(Possiamo sostituire le mandorle intere con 230 g di farina di mandorle, mischiarla con lo zucchero, questo passagio ci permette poi di procedere con la ricetta normalmente)
 Impastare bene coprire con la pellicola e mettere in
luogo fresco a macerare per almeno 12 ore.
 
 Trascorso questo tempo, montare la chiara di uovo aggiungendo lo zucchero
a velo e il pizzico di sale.
Incorporarlo al composto, amalgamare bene,
metterlo sulla spianatoia spolverata di zucchero a velo e formare un
filoncino.
 
 
Tagliare delle piccole fette del peso di 20/25 g e formare i
Ricciarelli il piu possibile a forma di losanga, se occorre aiutarsi
spolverando le mani con lo zucchero a velo.
 
 
 
 
Adagiarli su la placca
rivestita di carta da forno e spolverizzata di zucchero a
velo, cospargere ancora i Ricciarelli con zucchero a velo e cuocerli in
forno già caldo a 140°/150°C per 20/30 minuti senza farli prendere colore
devono rimanere bianchi.
 Lasciali rafreddare nel forno spento mettendo
un mestolo allo sportello per far uscire il calore.

 
 
 
 

 

 
 
(Visited 323 times, 1 visits today)

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Tartellette con confettura di latte e miele