SCHIACCIATA MORBIDA E CROCCANTE CON PASTA MADRE

lievitati | 10 settembre 2015 | By

La Schiacciata, semplice, semplice con Pasta Madre.

 
 

Una ricetta facilissima da realizzare e con ottimi risultati, mi ha molto incuriosito quando ho letto questa ricetta trovata sul web, la poca quantità di Pasta Madre per il peso totale della farina e i tempi non troppo
 lunghi di lievitazione.

 Ho fatto alcune modifiche adattandola alle mie abitudini… esempio:

l’olio e un p’o di zucchero nell’impasto, spennellata con un emulsione di olio, acqua, e sopra ancora, aghi di rosmarino e sale grosso.

 Ingredienti.

175 g di farina 0
175 g di semola rimacinata
220/230 g di acqua
50 g di pasta madre rinfrescata e molto attiva
8 g di sale
un cucchiaio di olio extravergine d’oliva
oppure 10 g di strutto
5 g di zucchero
olio extravergine d’oliva per spennellare
sale grosso
sale fine
 rosmarino
una teglia antiaderente di cent, 35X25

Procedimento.
Orario ipotetico di impasto;
Iniziare alle ore 14 setacciando le due farine poi sciogliere in una ciotola la pasta madre con lo zucchero, e 150 g di acqua.

Iniziare ad aggiungere un po di farine, un cucchiaio di olio, mescolare con una spatola, ancora farina, tutta l’
 acqua e prima di esaurire tutta la farina mettere il sale.

Impastare bene per 5 minuti, sbattere
l’impasto sulla spianatoia 3 o 4 volte.

 

fare una palla lasciarla riposare 30 minuti poi stenderla delicatamente con le mani, fare le

 

 

classiche pieghe a tre,
 

 

 coprire a campana e lasciarlo riposare per un’ora e mezzo.
 

 Trascorso il tempo di riposo (ore 16)

                                                                                                                                                  
  oliare leggermente la teglia antiaderente e con le mani  unte di olio stendere un un pò l’ impasto,

 metterlo nella teglia e finire di stenderlo fino a coprirla tutta. Per una schiacciata più alta, usare una teglia un pò più piccola.


Coprire la teglia con la pellicola e lasciare lievitare per 4 ore a temperatura di 28 C°, eventualmente mettere la teglia in forno con la lucetta accesa. Fare attenzione alla temperatura nella lievitazione, deve essere costante per aiutare limpasto a ovviare la poca presenza di lievito.


Spennellare sopra delicatamente la schiacciata con un emulsione di acqua e olio cospargere con un pò di sale leggermente grosso e aghi di rosmarino oppure a piacere vostro.

Cuocere la schiacciata nella parte più bassa del forno a 250 per 15 minuti, continuare la cottura per altri 10 minuti abbassando la temperatura a 220 C°e spostando la teglia a metà forno.

 
 
 
 

 L’ immagine sopra si riferisce alla schiacciata con solamente il sale all’ interno dell’ impasto.

Per il suo gusto semplice, la sua praticità di impasto, i tempi non troppo lunghi di lievitazione, sostituirà benissimo il pane, cotta e lasciata intiepidire, risulterà morbida e croccante.

 

Un’altro esempio di impasto.

Tutti gli ingredienti del primo impasto a cui ho aggiunto di 20 g di poolish ( 5 g di lievito madre, 50 g di acqua, 50 g di farina, lasciato fermentare per almeno per 8 ore), le stesse modalità d’ impasto, spennellare prima di infornare con l’ emulsione di acqua, olio e sale fine.

 A metà cottura togliere dal forno, spennellare di nuovo con l’ emulsione e infornare nuovamente  per terminare la cottura.

A fine cottura estrarre la schiacciata dal forno e spennellare subito nuovamente con l’ emulsione.

Queste operazione rendearnno la schiacciata ancora piu croccante e gustosa.

 

(Visited 2.985 times, 2 visits today)

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Tartellette con confettura di latte e miele