LA BRIOCHE DA FARE IN 4 E 4 OTTO DI PAOLETTA

dolcezze, lievitati | 2 settembre 2017 | By

E poi un giorno leggi un post di Paoletta Sersante e ti innamori subito della sua ricetta, la Brioche da fare in 4 e 4 otto. Ricetta validissima per carità ma è lei che riesce sempre a coinvolgerti a pieno in quello che pubblica. Difatti mi ha fatto riutilizzare il lievito di birra che avevo bandito dai miei impasti(ma solo per questa volta Paolè haha). Lei e Adriano Continisio sono stati i miei maestri di lievito. Sei anni fa ho fatto la mia prima lezione con loro, già avevo creato la mia p.m. ma dalle grandi lievitazioni ero molto lontana. Sono riusciti a farmi amare ancora di più tutto questo bellissimo mondo.Ho scelto di usare uno stampo ovale e non il classico stampo da plum cake per questa brioche, la forma e molto bella ma l’acciaio per questo tipo d’impasto non è il massimo, non riesce a colorirla pur essendo cotta perfettamente.

Ingredienti:

250 g di Farina w 330
100 g di Latte
50 g di Burro
40 g di Zucchero
12 g di Lievito di Birra(usando metà lievito raddoppiano i tempi di lievitazione)
4 g di Sale
1 Uovo + 1 per spennellare
1 cucchiaino di buccia di Arancia candita pestata(facoltativo)
1/2 bacca di Vaniglia

 

Procedimento:

Sciogliere a bagnomaria i 25 g di Burro, gli altri 25 g spatolarli con un pò di semi della mezza bacca di Vaniglia e un cucchiaino di scorza di arancia pestata e ridotta in poltiglia.

 

Intiepidire sul fuoco in un pentolino il latte con i restanti semi della bacca.
Nella ciotola dell’impastatrice mettere il latte tiepido lo Zucchero, l’uovo sbattuto e mescolare bene.Aggiungere il lievito di Birra sbriciolato, inserire la K avviare la macchina e sciogliere il tutto.
Aggiugere la farina a cucchiaiate velocemente e impastare fino a che l’impasto non inizia a formarsi.
Aggiungere ora il sale, il Burro spatolato poco per volta e poi il Burro fuso inserendolo a filo e sempre impastando far incordare bene l’impasto.
Ribaltare l’impasto sul piano di lavoro arrotolarlo e farlo riposare per 20 minuti coperto a campana.Fare una serie di pieghe e far riposare nuovamente 20 minuti sempre coperto a campana.
Imburrare bene uno stampo di cm 20×8.
Suddividere l’impasto in 4 parti uguali, formare le 4 palline, pirlarle e farle belle tese.Posizionarle nello stampo coprirlo a campana e far levitare per circa 2 ore o fino a che non saranno ben lievitate come si vede nella foto.Spennellare con l’uovo sbattuto, infornare a 165 C° per 25/30 minuti.
Sfornare e far raffreddare.Si conserva benissimo per qualche giorno sigillata in un sacchetto per alimenti, ma non so se servirà finisce subito in 4 e 4 otto.

Molto versatile, eliminando 15 g di zucchero sarà perfetta per preparazioni salate e ecc ecc, ma non ce problema in qualsiasi modo la farete sarà un successooo.

                                                         Grazie Paoletta

 

 

(Visited 8.500 times, 1 visits today)

Comments

  1. Leave a Reply

    Andrea
    2 febbraio 2018

    Ciao,
    al posto del burro si può mettere l’olio evo ? se si quanto 3 cucchiai ??… ciao e grazie Andrea

    • Leave a Reply

      minaelesuericette
      2 febbraio 2018

      L’olio non ti daro la stessa sofficità del burro..prova io non lo mai fatto..senzaltro avrai bisogno di inserire un’olio non ivadaente..ciao Andrea fammi sapere se la realizzerai

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Costine di maiale alla Guinness